parallax background

Un Tempo di Spiritualità

La Verna
10 Dicembre 2019
Gli auguri di Natale, tra sguardi e sogni
21 Dicembre 2019
 

UN TEMPO DI SPIRITUALITA’

“Un tempo di spiritualità” è un viaggio che abbiamo fatto a Romena dal venerdì 27 alla domenica 29 settembre. Alcuni partecipanti al pellegrinaggio notturno di maggio avevano espresso questo desiderio. Abbiamo pensato a Romena dove tutti potessero viverlo secondo il loro cuore. Abbiamo prenotato presso La Verna in una casa dei Frati minori, ma gestita da una congregazione di suore missionarie, 10 sorelle solari di ben 6 stati diversi… Questo per dire che le culture possono vivere felicemente insieme. Il sabato è stato dedicato totalmente a Romena dove abbiamo avuto un intenso incontro con don Luigi Verdi, che ci ha donato il suo tempo prezioso, accogliendoci e accompagnandoci nei vari ambienti poveri, ma ricchi di una spiritualità “semplice”. Bisogna vedere per capire! Con don Luigi abbiamo pregato le lodi in un tempo di silenzio e riflessione. Il pomeriggio invece con don Federico Fabris, che ci ha accompagnato per tutto il viaggio, abbiamo percorso la via della Risurrezione; in alto le nuvole minacciavano, ma forse erano solo lì per vegliare sul nostro viaggiare nello Spirito. Un’esperienza questa che ha segnato tutti profondamente così da risalire sul pullman con poche parole da dire… La domenica invece siamo stati a La Verna. Abbiamo partecipato alla messa comunitaria e poi una suora della comunità, amica di don Bruno, ci ha accompagnato nei luoghi di san Francesco. Non so se per la carica del giorno prima, ma anche qui ognuno di noi ha vissuto un momento di intensa spiritualità. Con noi e tra di noi avevamo quindi sia don Federico Fabris, parroco di Mure, che ci ha accompagnato spiritualmente nel pellegrinaggio, sia don Bruno che collabora con “Unità Pastorale di Colceresa” (VI). Egli con la sua preziosa testimonianza ha saputo dare sempre un tocco speciale nel nostro andare pellegrini nel tempo. Mi nasce spontaneo un grazie a ciascun pellegrino che con me e con ciascuno di noi si è messo in cammino in cerca di Lui, che è il Dio della vita. Siamo ritornati felici a casa la domenica sera con il cuore di ripartire presto insieme per un luogo che il Signore ci indicherà, perché abbiamo un appuntamento da rispettare, ma che ancora non conosciamo.

- Suor Rossella -

Un’esperienza questa che ha segnato tutti profondamente Da rifare


"Mi nasce spontaneo un grazie a ciascun pellegrino che con me e con ciascuno di noi si è messo in cammino in cerca di Lui, che è il Dio della vita.”

Nei giorni 27-28-29 settembre m’è stata offerta la possibilità di conoscere Romena “piccolo spazio” del Casentino, come la definiva Giovanni Vannucci. Era la prima volta che salivo fin lassù in quella valle intrisa di spiritualità, là dove ognuno può sentirsi a casa sua e dove cielo e terra, divino e umano, s’incontrano. San Paolo nella lettera agli Ebrei scrive che con Dio ci si relaziona su una base d’amore; nella “Fraternità di Romena” tutto parla d’Amore: la pieve sempre aperta per accogliere ogni uomo, la sala del Mandorlo, la Via della Risurrezione che, partendo dall’umiltà, passo passo ti conduce al Risorto… In questo angolo di terra, ovunque tu ti muova, respiri un’altra aria, gusti una sorta di pace più o meno a lungo e tutto il tuo essere, il tuo spirito riossigenato dal silenzio riprende vita pronto a proseguire il cammino con la certezza che lo Spirito di Dio abita con te; con i tuoi limiti e le tue fragilità fa strada verso l’ultimo incontro, quello definitivo, con il Dio della vita. Ringrazio di cuore chi mi ha fatto vivere quest’esperienza. Porto ancora viva l’immagine dei volti delle persone con cui ho condiviso questo “tempo di spiritualità”. È proprio vero che per trovare vita dobbiamo “uscire dal tempio”, come dice Papa Francesco, uscire da noi stessi per incontrare l’altro, perché, se il tuo cuore è abitato da Dio, sei presenza di Dio ovunque tu vada e tutto può essere luogo della Sua Presenza. La semplicità, la leggerezza, la gioia, la gratitudine gustate in quei giorni siano il sole che riscalda il tempo a venire, perché i frutti di bene possano maturare.

- Suor Grazia Passuello -
 

E' stato il nostro primo viaggio di Spiritualità.

Alcune foto ci portano a rivivere i bei momenti vissuti insieme.

Lasciati guardare Il Maestro

Uno sguardo sempre "Oltre".


 

.

.

Accedi

Password dimenticata?